COSA FACCIAMO

In sintesi, L’Associazione opera per

  • promuovere l’impegno costante dei Comuni e degli altri Enti Locali a favore della fraternità, della pace, della solidarietà, valorizzandone le iniziative;
  • promuovere lo sviluppo di iniziative comuni, lo scambio di informazioni ed esperienze tra i Comuni e gli altri Enti Locali impegnati sui diversi fronti della fraternità, della pace e della solidarietà;
  • approfondire la ricerca e la riflessione politica e giuridica sui compiti dei Comuni e degli altri degli Enti Locali per la fraternità;
  • favorire la collaborazione tra Comuni e altri Enti locali e le associazioni della società civile che operano per la promozione della fraternità, anche con scambi di esperienze, di know-out professionali e progettuali, di risorse umane, di materiali e quant’altro possa essere utile alla piena condivisione e promozione e crescita reciproca;
  • promuovere tra la persone – e in particolare tra i giovani – lo sviluppo della cultura e di comportamenti di fraternità, pace e solidarietà.
  • L’Associazione intende attuare concretamente i propri scopi soprattutto attraverso:
  • l’organizzazione di progetti, corsi di formazione, progetti di fraternità, solidarietà e, convegni, congressi, tavole rotonde, seminari, inchieste;
  • la collaborazione e l’organizzazione di iniziative comuni con altri enti ed associazioni che abbiano fini in armonia con quelli dell’Associazione.

Annualmente organizza, nell’epoca dell’Assemblea Nazionale, un Convegno di studi per approfondire un tema specifico sulla Fraternità Negli anni sono stati organizzati:

  • FRATERNITÀ: UNA PROPOSTA POSSIBILE Percorsi condivisi tra Enti Locali e Comunità  | Loppiano- Incisa Valdarno 11- 12 dicembre 2009
  • CITTÀ TRA RADICI E FUTURO: Il “Metodo” della Fraternità  | Ascoli Piceno 27 novembre 2010
  • “DALLA CRISI ALLA FRATERNITÀ” | Montefalco (Pg) 2 dicembre 2011
  • COSA SAREBBE L’ITALIA SENZA LE CITTA’? Amministratori e cittadini insieme per il bene comune |Genova 30 Novembre – 2 Dicembre 2012
  • ECONOMIA E COMUNITÀ FANNO RIMA CON FRATERNITÀ?  Gli esempi di Adriano Olivetti e Chiara Lubich. | Ariccia 8 febbraio 2014

Inoltre, fin dall’ispirazione del progetto, si è pensato di istituire un Premio intitolato a Chiara Lubich, ispiratrice dell’Associazione.

Clicca qui per scoprire tutto sul “Premio internazionale Chiara Lubich per la Fraternità”>

premio_internazionale_chiaralubich

Entra nell'Area Riservata

log-in area riservata

Segui l'associazione sul web

g5042    g5049    g5063    g5146