Premio internazionale Chiara Lubich per la Fraternità

Il Premio internazionale Chiara Lubich per la Fraternità consistente in una originale scultura bronzea raffigurante un simbolo di fraternità, è assegnato ad una amministrazione comunale (o eventualmente a più amministrazioni che presentano un unico progetto, individuando comunque un Comune capofila), valutando l’attuazione di un progetto che, lungo il suo ciclo di vita, rappresenti la declinazione di uno o più aspetti del principio della fraternità applicato alle politiche pubbliche, realizzato in sinergia tra Amministrazione Comunale, Comunità locale e società civile organizzata (associazioni, gruppi, comitati, ecc.)

Il progetto può essere esposto con:

  • elaborati di testo
  • elaborati ipertestuali e/o multimediali
  • elaborati audiovisivi

RICONOSCIMENTO SPECIALE

La giuria potrà attribuire uno o più riconoscimenti speciali ad altri progetti che si siano particolarmente distinti come esperienze di fraternità universal

Al concorso possono partecipare Comuni italiani e di qualunque parte del mondo e dimensione.

Progetti e iniziative possono concorrere se:

  • istituiscono o diffondono nel territorio pratiche di fraternità universale, secondo le diverse accezioni di significato di tale principio;
  • stimolano i cittadini a impegnarsi per il bene comune e a partecipare alla vita della comunità civile;
  • favoriscono la crescita di una cultura della cittadinanza attiva e inclusiva.

Il progetto deve essere rappresentativo di un modo di amministrare non episodico e sempre più consapevole del valore del principio della fraternità universale. Da parte di amministrazioni pubbliche e altri soggetti sociali, economici, culturali, è possibile sia auto-candidarsi che segnalare progetti altrui.

Tra tutte le segnalazioni ricevute, la giuria, composta da membri del Comitato dei Garanti dell’Associazione, sceglierà il miglior progetto. La decisione della giuria è inappellabile e insindacabile dai partecipanti, che ne accetteranno senza condizioni i contenuti.

Ai vincitori sarà data comunicazione via posta e/o posta elettronica. La premiazione avverrà possibilmente in una data prossima al 7 dicembre di ogni anno e la sede è di norma nella città che ha vinto la precedente edizione.

Ecco i Comuni vincitori e il luogo di svolgimento:

1 edizione Incisa Valdarno-Loppiano Comune di Ascoli Piceno 12 dicembre 2009

1 edizione Incisa Valdarno-Loppiano
Comune di Ascoli Piceno
12 dicembre 2009

4 edizione  - Genova: Comune di Medolla a nome dei Comuni colpiti dal terremoto - province di Modena e Reggio Emilia 30 Novembre 2012

4 edizione – Genova:
Comune di Medolla a nome dei Comuni colpiti dal terremoto – province di Modena e Reggio Emilia
30 Novembre 2012

2 edizione - Ascoli Piceno Comuni di Massa Martana, Deruta, Spoleto e Montefalco 27 novembre 2010

2 edizione – Ascoli Piceno
Comuni di Massa Martana, Deruta, Spoleto e Montefalco
27 novembre 2010

3 edizione - Montefalco: Comune di Genova 2 dicembre 2011

3 edizione – Montefalco:
Comune di Genova
2 dicembre 2011

5 edizione - Ariccia: Comune di Lampedusa 8 Febbraio 2014

5 edizione – Ariccia:
Comune di Lampedusa
8 Febbraio 2014

premio_internazionale_chiaralubich

Entra nell'Area Riservata

log-in area riservata

Segui l'associazione sul web

g5042    g5049    g5063    g5146